Budapest vita notturna

Budapest vita notturna

Budapest è una città in cui l’arte e la cultura si fondono con una vita notturna intensa trascorsa spesso a suon di musica, ballando (ebbene sì) nelle vasche dei bagni termali e brindando nei pub di ogni ordine e grado.

Se state per atterrare in città e siete già in cerca di un modo per vivere serenamente la movida del luogo, ecco qualche suggerimento che, siamo sicuri, potrà tornarvi utile.

Budapest nightlife

Come accennato, a Budapest il divertimento è di casa: non importa che troviate più stimolante scatenarvi su pista o rilassarvi dentro una vasca idromassaggio, assaggiare cibi locali o immergervi nell’ascolto di brani di musica classica e quant’altro: qui c’è tutto e la notte i passatempi sembrano moltiplicarsi esponenzialmente.

Giovani o meno giovani che siate potrete decidere di assistere ad un concerto, di recarvi al cinema o al teatro, in locali più o meno chic, in discoteche più o meno frequentate, di passeggiare per la città e chi più ne ha più ne metta. Ecco alcuni esempi:

Una meta molto ambita tanto dai turisti quanto dagli abitanti del luogo è il quartiere ebraico di Budapest dove, soprattutto negli ultimi anni, hanno preso vita un enorme quantità di punti di ritrovo: dai pub ai circoli culturali, in questa zona non manca proprio niente. Uno dei locali più frequentati di questa porzione della città è il Szimplakert, un pub in rovina in cui è presente anche un cinema.

Altra meta molto gettonata è la cosiddetta Party Island, ossia Obuda, un’isoletta che sorge nel bel mezzo del Danubio e che in estate ospita tantissime discoteche.

Degni di nota sono anche la Piazza Liszt Ferenc, frequentata soprattutto da chi è alla ricerca di locali di classe per bere qualcosa o cenare, la Baross utca in cui troverete dei punti di ritrovo davvero alternativi, la Raday utca, sede di molti ristoranti all’aperto e di enoteche di livello nonché il quartiere della Basilica di Santo Stefano.

Discoteche a Budapest

Andiamo quindi con ordine. Ai festaioli impenitenti probabilmente interesseranno soprattutto le discoteche ed i club di Budapest. Ecco qualche suggerimento.

Morrison’s 2

Si entra gratuitamente o, nella peggiore delle ipotesi, sborsando al massimo due euro. Sono presenti varie sale in cui è possibile ascoltare diversi generi di musica. Si può fare del karaoke, ballare e persino accedere ad una sala giochi. Il posto è frequentato da una clientela molto giovane (il range è più o meno quello compreso tra i 20 ed i 35 anni).

Morrison's 2
Fonte by Christo [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons.

Hello Baby

Interessante è anche l’Hello Baby che apre i battenti soltanto dal giovedì al sabato garantendo ai soci del club un’atmosfera gotica, parecchi cocktails e musica elettronica no stop dalle 22 della sera alle 5 del mattino. Le donne poi non pagano biglietto d’ingresso, mentre gli uomini sborsano poco meno di una decina di euro, consumazione inclusa.

Peaches and Cream

Peaches and Cream invece resta chiuso soltanto i primi due giorni della settimana ed offre musica di diverso genere e piste da ballo pullulanti di vita.

Romkert

Romkert è una discoteca all’aperto frequentata da giovani (potere dell’ingresso gratuito) e da qualche turista. Il locale è aperto praticamente tutta la settimana ad eccezione della domenica.

A 38

A 38 invece è uno dei club più frequentati di Budapest e resta fruibile dalle 11 del mattino alle 23. Il locale galleggiante, sito a bordo di una nave perennemente ormeggiata sulle sponde del Danubio, offre uno splendido ristorante con vista, bar, musica e quant’altro.

Trafig

Simile è il Trafig che, aperto quasi tutta la settimana dalle 12 alle 4 del mattino vi darà modo di ascoltare vari generi di musica e di sorseggiare cocktail buonissimi. L’ambiente qui è particolarmente chic.

Old Man’s Music Pub

L’Old Man’s Music Pub invece è aperto tutti i giorni dal pomeriggio alle prime luci dell’alba.

Le terme

Se non amate particolarmente le discoteche niente paura: potete ripiegare su un bel party notturno alle terme. E’ un’idea alquanto originale, ma a Budapest sembra quasi che sia la cosa più normale del mondo. I bagni termali di un certo livello qui organizzano spesso durante i fine settimana delle feste notturne in piena regola. E’ richiesto l’abito di gala? No, semplicemente il costume. Questi eventi in genere durano dalle 22 della sera alle 3 del mattino successivo.

L’esperienza vi incuriosisce? Bene, provate alle Terme Széchenyi: ben 11 vasche coperte a vostra completa disposizione per non parlare di 3 piscine esterne curative o ideate per le immersioni. Il sabato sera ha qui luogo il Cinetrip. Di cosa si tratta? Di musica e balli in acqua; divertente, no?

In alternativa potete recarvi ai Bagni Rudas, antiche terme ottomane caratterizzate da un ambiente  particolarmente suggestivo. Lo staff si presta nel weekend a prolungare il servizio anche durante le ore notturne garantendo ai tanti avventori un’esperienza davvero unica.

I pub in rovina

Certo, una volta a Budapest non potrete lasciarvi sfuggire l’occasione di entrare, almeno una volta, in un pub in rovina. Si tratta di strutture abbandonate arredate con materiali di recupero e trovando soluzioni davvero originali per mettere su dei locali in cui ballare, ascoltare della buona musica e bere birra di qualità. Spesso la loro presenza non è segnalata da insegne e l’atmosfera è davvero poco formale…

Tra i tanti ricordiamo il Szimpla Kert, aperto da mezzogiorno alle 2 del mattino. Esso è frequentatissimo e gli arredamenti rimandano ad una atmosfera post atomica.

Interessante è anche l’Instinct, locale enorme gestito all’insegna dell’originalità e l’Otkert, praticamente in perenne attività.

Fuori città

Beh, se ne avete il tempo non lasciatevi scappare la possibilità di divertirvi anche fuori dalle mura di Budapest.

Una tappa imperdibile per chi ama la vita notturna è sicuramente il lago Balaton che diventa, in corrispondenza dell’organizzazione dell’Heineken festival, non più soltanto un posto romantico, ma anche un punto di ritrovo per migliaia di appassionati di musica. L’evento normalmente ha luogo intorno alla metà di luglio ed in genere la manifestazione è frequentata soprattutto da universitari.

Altrettanto interessante è il Sziget festival, un raduno incentrato sull’ascolto di musica live di ogni genere. In questa occasione, per circa una settimana, potrete ascoltare vecchie e nuove proposte audio provenienti da ogni parte del mondo. Lo scenario stavolta è la sponda del Danubio.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi